Dott.ssa Maria Staiano
Psicologa Psicoterapeuta
Il mio approccio
La Terapia Cognitivo Comportamentale (TCC) si sviluppa negli Stati Uniti negli anni ‘60 grazie al lavoro di Aaron Beck e Albert Ellis, due terapeuti di formazione psicanalitica.
Ad oggi viene riconosciuta come uno dei più affidabili ed efficaci strumenti per la comprensione ed il trattamento dei disturbi psicopatologici. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) riconoscono la TCC come trattamento d’elezione per diverse problematiche, tra cui i disturbi d’ansia (attacchi di panico con o senza agorafobia, ansia generalizzata, fobia sociale, ipocondria, fobie specifiche), i disturbi dell’umore unipolari e bipolari - i secondi in associazione alla terapia farmacologica, i disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia, binge eating disorder), il disturbo ossessivo-compulsivo, le dipendenze patologiche, insonnia e disturbi del sonno, i disturbi di personalità.
La terapia
Aspetti caratterizzanti la Terapia Cognitiva
In termini generali, tale approccio spiega il disagio emotivo attraverso una complessa relazione di pensieri, emozioni e comportamenti: gli eventi influenzano le emozioni, ma ciò che pensiamo e quello che facciamo determinano la loro intensità e la loro durata. Ogni persona ha modalità tipiche di pensiero e comportamenti che possono produrre malessere, senza che ne abbia consapevolezza. Ebbene, la TCC ha lo scopo di individuarli e modificarli agendo su emozioni, pensieri e comportamenti, guidando la persona verso un cambiamento che consente di ridurre la propria sofferenza emotiva, migliorare la qualità delle relazioni con gli altri e raggiungere degli obiettivi personali.

  • È scientificamente fondata: studi scientifici rigorosamente controllati hanno dimostrato la sua efficacia nel trattamento di gran parte dei disturbi psicologici, in particolare della depressione, dei disturbi d’ansia e dei disturbi del comportamento alimentare. La TCC ha un’efficacia maggiore o pari agli psicofarmaci nella cura di molte patologie psichiatriche, ed è più utile rispetto ai farmaci nella prevenzione delle ricadute.
  • È orientata allo scopo: successivamente alla fase iniziale di inquadramento diagnostico, il terapeuta insieme al paziente definiscono degli obiettivi da raggiungere e il modo per realizzarlo. In linea generale, si interviene in primis sui sintomi che al momento stanno generando sofferenza, per poi lavorare su altri aspetti del disturbo ed è previsto un controllo ciclico dei risultati ottenuti.<7li<
  • È centrata sul problema attuale: la terapia è focalizzata sui problemi attuali del paziente ponendo l’attenzione sugli aspetti che favoriscono il perpetuarsi dello stato di malessere, passando in ogni caso per la ricostruzione degli eventi passati e delle esperienze infantili, ritenute importanti fonti d’informazione rispetto a come il problema ha avuto origine, come e perché esso si mantiene e come è evoluto.
  • È collaborativa: il terapeuta collabora costantemente con il paziente per comprendere il problema e sviluppare delle strategie funzionali per padroneggiare lo stato di sofferenza; decidono insieme l’argomento della seduta e lavorano per identificare, mettere in discussione e sostituire i pensieri disfunzionali che generano malessere.
  • Si avvale di numerose tecniche per la gestione degli stati emotivi dolorosi del paziente.
  • Rende il paziente terapeuta di sé stesso: il paziente viene `educato` sulla natura del suo disturbo e viene allenato a prendere consapevolezza di come funziona e ad utilizzare le tecniche apprese durante il percorso di psicoterapia per gestire la propria sofferenza, consentendo in questo modo di beneficiare del trattamento anche dopo la conclusione.
Chi sono
Sono una Psicologa e Psicoterapeuta ad orientamento Cognitivo Comportamentale. Iscritta alla Sezione A dell’Albo degli Psicologi della Regione Campania con il numero 4473. Socia della Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva (SITCC) e membro della CS International Rorschach Association (CSIRA/ARISI).
Dopo la Laurea Triennale in Psicologia dei processi di sviluppo e dell’apprendimento, conseguo nel mese di marzo del 2009 la Laurea Magistrale in Psicologia Clinica e dello Sviluppo presso la Seconda Università degli Studi di Napoli con una tesi sulla regolazione emotiva nei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA).
Durante il 2008 svolgo attività di volontariato presso la Clinica Villa Chiara - dipartimento psichiatrico della SUN (NA) - dove ho somministrato interviste e questionari a pazienti con DCA.
Successivamente, dal 2009 al 2015 ho ricoperto il ruolo di tirocinante e in seguito di volontaria presso l’U.O.S.M. di Capua (ASL CE) – Dipartimento di salute Mentale, dove ho partecipato a colloqui clinici e attività di diagnosi tramite la somministrazione e lo scoring di diversi test tra cui il Questionario di personalità M.M.P.I.-2, il Test di Rorschach secondo il Sistema Comprensivo di Exner, WAIS-R e test grafici.
Nel corso degli anni ho approfondito la mia formazione nella psicodiagnostica, in particolare nell’utilizzo del test di Rorschach secondo il Sistema Comprensivo di Exner, ad oggi riconosciuto come il sistema di codifica ed interpretazione contraddistinto da forte attendibilità e rigore statistico. In concomitanza a tale percorso mi sono specializzata in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale.
Ambiti di intervento
Disturbi d`ansia
In particolare delle fobie specifiche, degli attacchi di panico, del disturbo ossessivo-compulsivo e dell’ipocondria.

APPROFONDISCI
Disturbi dell`umore
Disturbi inerenti alla sfera dell`umore, ossia depressione, ciclotimia e disturbo bipolare.

APPROFONDISCI
Disturbi della personalità
Disturbi di personalità, tra cui il disturbo borderline, istrionico, dipendente, ossessivo ed evitante.
Disturbi da trauma
Disturbi post-traumatici da stress, che possono insorgere a seguito di esperienze traumatiche che hanno riguardato se stessi o altri, come morti improvvise, catastrofi ma anche maltrattamenti, abusi, etc.
Disturbi del comportamento alimentare
Disturbi del comportamento alimentare, ossia anoressia nervosa, bulimia nervosa, binge eating.

APPROFONDISCI
Lutti
Supporto psicologico ed elaborazione del lutto.

Gallery

Contattami
Dichiaro di aver letto e di accettare i termini e le condizioni
Le sedi
P.IVA: 07782821214

Dottoressa Maria Staiano
Psicologa Psicoterapeuta
Via Viola 6
80056 ERCOLANO (NA)
Tel: 3281218003
Email: staianomaria@yahoo.it
info@mariastaianopsicologa.it
Dottoressa Maria Staiano
Psicologa Psicoterapeuta
Via Carelli (Zona Vomero)
80128 NAPOLI (NA)
Tel: 3281218003
Email: staianomaria@yahoo.it
info@mariastaianopsicologa.it
Dottoressa Maria Staiano
Psicologa Psicoterapeuta
Corso Trieste 42
81100 CASERTA (CE)
Tel: 3281218003
Email: staianomaria@yahoo.it
info@mariastaianopsicologa.it